«Zidane mi consigliò: ossigenati il sangue»

«Il mio segreto? Ogni tanto vado ad ossigenarmi il sangue in una clinica svizzera. Me l'ha consigliata Zinedine Zidane (foto sopra). Lui ci va due volte l'anno». A parlare è il cantante francese Johnny Hallyday (foto sotto), vecchio mito della canzone beat, in una intervista televisiva di tre anni fa. Un'intervista riproposta dalla tv francese Canal Plus, una confessione che allora passò inosservata e che ora, invece, grazie allo zelo di Stephane Mandard, giornalista di «Le Monde», sta provocando un bel po’ di rumore. L'ha rilanciata ieri sera al Gr2 delle 19.30 Bruno Gentili ricordando i fatti. Hallyday era ospite di una trasmissione di successo «Grazie per l'informazione» e quando gli chiesero di svelare il segreto della sua eterna vitalità (nel 2003 Hallyday aveva 60 anni) l'ex marito di Sylvie Vartan rispose senza alcun imbarazzo: «Il segreto? Semplice: ogni tanto vado ad ossigenarmi il sangue in una clinica svizzera. Me l'ha consigliata Zinedine Zidane. Lui ci va due volte l'anno, e adesso capisco il perché». Nel 1977 Beckenbauer confessò a un settimanale tedesco di ricorrere allo stesso metodo (prelevare, cioè, e poi iniettarsi di nuovo il proprio sangue). Al prossimo mondiale non saranno previsti controlli su eventuali emotrasfusioni.