Lo Zingaretti-day «Luca non sarà assessore con me»

Oltre che di Alemanno, ieri è stato anche il giorno di Nicola Zingaretti, che si è insediato a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma. «Una delle cose lasciatami in eredità dal mio predecessore è il termine di dieci giorni, al massimo, per comporre la mia squadra. Per questo dovrò correre», ha detto ironicamente Zingaretti, riferendosi al cambiamento dello statuto fatto da Enrico Gasbarra. Per il momento comunque nessun nome per gli assessorati. E a chi gli chiede come risponderebbe all’eventuale nomina di Luca Barbareschi come assessore capitolino alla cultura, Zingaretti risponde: «Non penso a mio fratello. Luca è un ottimo attore e non credo gli interessi la politica».