Zingaretti presidente del Cal: gli auguri di Gianni Alemanno

È Nicola Zingaretti il primo presidente del Consiglio delle autonomie locali (Cal) del Lazio. È quanto ha stabilito l’assemblea che si è riunita ieri alla Pisana. Trentaquattro i voti assegnati a Zingaretti. Una, la scheda bianca. Il Cal si era riunito per la prima volta lo scorso 16 aprile.
«Il mio impegno ora è di fare in fretta e fare in modo che il Cal diventi al più presto operativo per affrontare aspetti tecnici. Questa del Cal del Lazio in Italia è una felice parentesi», ha dichiarato il neo eletto. La seduta di ieri segue quella della scorsa settimana - la prima nella storia del Cal del Lazio - che aveva visto il presidente di Anci Lazio, Francesco Chiucchiurlotto, avanzare la candidatura a presidente di Zingaretti. Proprio in merito al rinvio per l’elezione del presidente - richiesto dallo stesso Zingaretti nella seduta dello scorso 16 aprile - il presidente della Provincia ha detto che è «prevalsa la voglia di ascolto e di concertazione» che ciò ha «dimostrato la grande autonomia di questo organismo, molto rappresentativo e con dentro di sé un elemento di grande forza. Sarebbe stato un errore se io non avessi ascoltato un invito autorevole come quello di Alemanno a prenderci una pausa per prendere una decisione condivisa».
A Zingaretti, in serata, sono arrivate le congratulazioni del sindaco Gianni Alemanno. «Voglio fare i miei auguri di buon lavoro a Nicola Zingaretti per la sua elezione a presidente del consiglio delle Autonomie locali del Lazio - ha dichiarato in una nota il primo cittadino-. Un compito importante che sono sicuro verrà interpretato in sintonia con il voto di questa mattina: e cioè con equidistanza e spirito di collaborazione. Tutti vogliamo che il Cal inizi a funzionare al più presto e nel miglior modo possibile, così da poter dare un sostegno e la necessaria dinamicità agli enti locali del Lazio».