Gli zingari entrano a Palazzo Tursi

Fino all’altro ieri bivaccavano con i panni stesi ad asciugare nel bel mezzo della Foce, in piazzale Kennedy, pittoresco «biglietto da visita» per chi, uscendo dall’autostrada e imboccando la sopraelevata, arrivava in città. Poi hanno «colorato» il muro di cinta del cimitero monumentale di Staglieno. Oggi, eccoli di nuovo, accampati nel piazzale antistante lo stadio «Ferraris» senza che nessuno glielo abbia impedito. Una situazione che ha fatto infuriare i cittadini di Marassi e che è stata dununciata, come anche in tutte le altre occasioni, dalle pagine del Giornale.
Di questo stato di cose si vuole fare portavoce anche il capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale Edoardo Rixi, che ha presentato due articoli 38 proprio sul campo nomadi davanti allo stadio. Nella speranza - comune a tutti i residenti del quartiere - che l’autorità amministrativa decida di agire contro lo scempio di una accampamento di decine di caravan e camper, senza strutture igieniche, tra cumuli di spazzatura che ai bordi del piazzale ogni giorno diventano sempre più maleodoranti.