Zingari rompono e sporcano i giochi dei bimbi alla Foce

Gli scivoli cosparsi di escrementi: i genitori li chiudono con il cartone. I camper dei nomadi continuano sostare in Blu Area senza pagare

Ci risiamo. Le mamme che portano i loro bimbi a giocare in piazza Rossetti sono nuovamente in rivolta. Contro gli zingari, ma anche e soprattutto contro il Comune che continua a non fare niente per impedire i raid dei nomadi. Ieri mattina i giochi per i più piccini montati in piazza Rossetti erano stati ancora una volta presi d’assalto dagli zingarelli che li hanno distrutti e soprattutto lordati ricoprendoli di escrementi. In particolare è stato danneggiato e sporcato uno degli scivoli ancora utilizzabili. Un genitore, dopo la scoperta, ha provveduto a sbarrare l’accesso ai giochi rotti (che presentavano anche pericolosi spuntoni in plastica) e sporchi con del cartone e del compensato, nella speranza che il Comune intervenga quanto prima.
Nel frattempo i camper posteggiati all’interno delle strisce della Blu Area, sul lato a mare di piazza Rossetti (via Marconi) restano al loro posto da ormai oltre un mese, senza esporre alcun contrassegno da residente né scontrini di pagamento della sosta. Anche in questo caso il Comune pronto a battere cassa ai residenti genovesi e a multare chi viola la Blu Area, riserva il solito trattamento di favore agli zingari. Che contraccambiano con i blitz vandalici sui giochi dei bimbi.