Zoeggeler da 10 e lode «E non è finita qui...»

Armin Zoeggeler cannibale mai sazio: vincendo la tappa di Sigulda (Lettonia) lo slittinista azzurro ha conquistato la sua decima coppa del Mondo, la sesta consecutiva, l’ennesimo trofeo di una carriera senza fine. Il trentasettenne Carabiniere bolzanino (nella foto), già al comando dopo la prima manche, ha preceduto il russo Albert Demchenko, nel trionfo numero 54 della carriera in coppa del Mondo: l’unico rivale che poteva impensierirlo, il tedesco Felix Loch, è invece finito solo quattordicesimo. Zoeggeler ha così chiuso la stagione con 5 vittorie su 9 gare e con 765 punti in classifica generale, a +117 su Loch.
«La concorrenza cresce, ma gli stimoli sono ancora tanti e fino a quando avrò uno staff così forte che mi segue, andrò avanti - il primo pensiero del “cannibale” -: questa coppa vale tanto, perché ogni anno che passa diventa sempre più difficile vincere e rimanere al vertice».