Zoeggeler in picchiata sulla sesta coppa

da Sigulda

E sei. Armin Zoeggeler ha vinto la sua sesta coppa del mondo di slittino. L'azzurro si è aggiudicato l'ultima prova della stagione a Sigulda, in Lettonia, dopo aver chiuso al secondo posto la prima manche, davanti al lettone Rubenis e al russo Demtschenko. Zoeggeler chiude quindi da supercampione la stagione 2006-07. Dopo l'oro olimpico e l'argento mondiale, il carabiniere azzurro si è aggiudicato la coppa con il sesto sigillo dell'anno (trentaseiesimo complessivo). Una prova straordinaria, con un grande recupero nella seconda discesa. A Zoeggeler bastava arrivare tredicesimo per avere la certezza del successo, ma non si è accontentato, nonostante l'avversario diretto per la coppa, David Moeller, ieri in Lettonia non abbia fatto meglio del quarto posto. Il trionfo della squadra italiana è stato completato anche dal terzo posto nella classifica generale di Reinhold Rainer.
«È andata bene - ha commentato l'altoatesino -, conoscevo benissimo la pista di Sigulda perchè vi avevo già vinto sei volte negli anni scorsi. Io corro solo per me stesso, non mi interessa fare calcoli, conta il primo gradino del podio. È stata una stagione perfetta, sei successi in nove gare sono un bilancio altamente positivo, e anche la medaglia d'argento ai Mondiali non è assolutamente una sconfitta. In pista devi fare i conti con gli avversari, quei sette millesimi che mi hanno separato dall'oro a Igls fanno parte del gioco».