La zona d’ombra di una fotografa

Documentatissimo e appassionato, con una selezione di rare fotografie, L’ombra di una fotografa. Gerda Taro e la sua guerra di Spagna, di François Maspero (Archinto, pagg. 125, euro 17, trad. Stefania Santalucia), è dedicato all’affascinante, sfortunata fotografa, compagna di Robert Capa. Pur avendo grandi talenti, aveva deciso di firmare le fotografie insieme a lui, così è stato arduo distinguere quelle dell’uno da quelle dell’altra. La sua vita finisce a 27 anni, nel luglio 1937 a Brunete, dove era andata insieme a Capa per seguire l’andamento della guerra civile spagnola. Gerda muore seguendo troppo da vicino un’azione (come Capa, tempo dopo). L’amico poeta Rafael Alberti ne descrive «lo spregio del pericolo, il sorriso di una giovinezza immortale, dinamica, coraggiosa».