È la zona-Panucci: «Vittoria pesante e posso migliorare»

Spalletti: «Vittoria meritata, abbiano attaccato il Genoa dal primo minuto Un bravo a Cassetti»

Ancora lui. Che momento per Christian Panucci: decisivo in Scozia, decisivo ieri nell’anticipo di campionato contro il Genoa. E sempre nei minuti finali, per far capire a tutti che se non segnano gli attaccanti ci pensa lui a regalare l’incornata vincente in zona Cesarini. Anzi Panucci. È la prima rete in campionato. «Sì, è un momento magico per me - conferma il nazionale ai microfoni di Sky -. Sto bene anche se non posso dire di essere ancora brillantissimo». Una vittoria insperata, pesantissima per la classifica. «Un po’ di fortuna non guasta mai, siamo stati premiati ma noi ci abbiamo creduto fino in fondo». Prima partita e primo gol contro il Genoa, una delle sue ex squadre. «Non ho festeggiato granché per rispetto di una maglia prestigiosa, ma queste situazioni non mi pesano, quando scendo in campo non guardo in faccia nessuno. Dedico il gol a tutti i tifosi e in particolare al nostro presidente Sensi».
Vittoria in extremis, d’accordo, ma anche ieri la squadra è apparsa convinta dei propri mezzi, quasi spavalda, Spalletti conferma l’impressione: «Il significato di questa vittoria è che abbiamo a che fare con calciatori che possono sostituire quelli più titolati. Invece di parlare delle assenze, parliamo di chi ha giocato un’ottima gara. Abbiamo vinto con forza, caparbietà e agonismo. Faccio i complimenti ai miei per il carattere». Se c’è una cosa che fa bene al morale sono le vittorie al novantesimo, la buona sorte non guasta. «Sì, abbiamo sofferto, ma meritato di vincere perché abbiamo costruito più occasioni rispetto al Genoa».
Per ora l’Inter, vincente contro l’Atalanta, non scappa. «I nerazzurri hanno talmente autorità che non si preoccupano di nessuno e sanno quello che devono fare. Sulla differenza dei punti influisce molto la casualità: noi cerchiamo sempre di vincere le partite».
Tra i giocatori un bel sette in pagella a Pizarro, autore della splendida pennellata per Panucci e Cassetti. «Cassetti sta facendo un grandissimo campionato - dichiara il mister -, si sta allenando bene, accetta di giocare in qualsiasi posizione, e questo atteggiamento fa bene alla squadra. Meno convincente Vucinic. «Premesso che la squadra ha vinto meritatamente, è chiaro che Mirko ha bisogno di tranquillità nel concludere e nello scegliere le migliori soluzioni quando è in campo- conclude il mister - è un po’ sfortunato, ma ha fatto una gran partita, riesce a far reparto da solo, a far salire la squadra, ma in questo periodo non gli dice bene. Se avrà più tranquillità e il supporto della fiducia, farà anche più gol, ma per ora mi va benissimo così».