Zone blu: per l’auto nuova resta il vecchio tagliando

I residenti nelle zone blu di Genova che cambiano auto non dovranno pagare nuovamente 20 euro per ottenere il permesso per parcheggiare nelle zone riservate.
Basterà sostituire l'ologramma, sostenendo una spesa di 2-3 euro.
Lo ha comunicato ieri pomeriggio in Consiglio comunale il vicesindaco Alberto Ghio, rispondendo a un'interrogazione del consigliere Edoardo Rixi della Lega Nord. Ghio ha precisato che resta l'obbligo di versare per intero la somma in caso di furto o smarrimento del permesso. Si chiarisce così un’annosa questione che riguarda il bollo per i residenti. Chi lo ha richiesto ha pagato 25 euro per ottenerlo e il tagliando da applicare in bella vista sul cruscotto dell’auto vale per un anno. Sul tagliando ci sono i dati del veicolo e la targa oltre che la zona di residenza dove il proprietario puyò posteggiare la macchina liberamente. Per tutti gli altri non residenti la possibilità di posteggiare l’auto resta valida a seguito di un pagamento di un pedaggio. La decisione della zone blu è stata assunta l’anno scorso dall’assessore al Traffico Arcangelo Merella per consentire ai residenti della zone di Foce e Carignano di poter avere più posti a disposizione, limitando al contempo la sosta selvaggia di tutti coloro che lavorando in centro arrivano con la macchina.