Ztl interamente pedonalizzata Bus, metro e treni senza sosta

Sconti e agevolazioni per chi arriva in treno o in aereo Potranno restare aperti anche ristoranti, bar e negozi

Ecco le principali iniziative disposte per agevolare il raggiungimento dei luoghi in cui si svolgeranno i principali appuntamenti della Notte Bianca. L’area compresa nella Zona a traffico limitato (Ztl) sarà completamente pedonalizzata dalle ore 21 di sabato 9 settembre alle 6 di domenica 10 settembre. Metropolitane, bus, tram e treni concessi saranno in funzione per tutta la durata della manifestazione e alcune linee saranno addirittura potenziate. Nello stesso arco temporale (dalle 22 di sabato all’alba successiva) si viaggerà sui mezzi pubblici con un unico biglietto integrato da 1 euro (Bit). Inoltre, sconti e agevolazioni sono previsti dall’8 al 10 settembre per chi raggiungerà Roma in treno (consultare il sito www.trenitalia.com) o in aereo con la compagnia di bandiera (biglietti andata e ritorno a partire da 39 euro tasse escluse con partenza dai principali scali nazionali, acquistabili dal 4 settembre anche su www.alitalia.com).
Come nelle passate edizioni, la Notte Bianca oltre che di cultura è sinonimo di shopping: i negozianti che aderiscono all’iniziativa potranno applicare tariffe promozionali e prolungare l’orario di apertura. Ristoranti e bar, poi, sono stati invitati dal Comune e dalla Camera di Commercio di Roma a rimanere aperti tutta la notte. Gli esercenti che intendono aderire possono compilare la scheda apposita (www.lanottebianca.it) o comunicarlo all’associazione di categoria.
L’accesso agli eventi programmati dagli enti organizzatori è gratuito; è a prezzi promozionali in tutti i luoghi pubblici e privati che avranno dato la loro adesione alla Notte Bianca; è a prezzi di mercato in tutti gli altri siti della città che rimarranno aperti.
Si segnala infine, per tutta la durata della manifestazione, la raccolta di fondi della Coop-Unicoop Tirreno in sostegno del progetto «Un computer per amico», promosso dalla onlus «I bambini per i bambini». Obiettivo dell’iniziativa è offrire ai piccoli affetti da gravi patologie e che necessitano di frequenti e lunghi ricoveri ospedalieri la possibilità di svolgere attività multimediali e di comunicazione.