Zubin Mehta alla Scala Messiah in Conservatorio

Valeria Pedemonte

Oggi. Alla Scala, alle 20, Zubin Mehta dirige i Wiener Philharmoniker, in musiche di Mozart. Al concerto prendono parte Dieter Flury (flauto) e Charlotte Balzerei (arpa).
Domani. In Conservatorio, alle 19.30, prende vita il Messiah di Haendel con la Freiburger Barockorchester e con il Clare College Choir Cambridge, Kerstin Avemo (soprano), Patricia Bordon (contralto), Lawrence Zazzo (controtenore), Kobie van Rensburg (tenore) e David Pittsinger (basso), diretti da René Jacobs. Al Dal Verme, alle 21, l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali diretta da Christopher Franklin, interpreta musiche di Copland, Ives, Ellington, Adams, Bernstein. L'incasso del concerto va a favore di «Casa Prometeo dell'Istituto Tumori di Milano».
Mercoledì. Alla Scala, alle 20, torna in scena il balletto La Sylphide su musiche di Schneitzhoeffer, coregrafia di Filippo Taglioni/ Pierre Lacotte. L'Orchestra è diretta da Kevin Rhodes. In Conservatorio, alle 21, si esibiscono l'Orchesta e Coro della Filarmonica di Stato di Timisoara diretta da Nicola Giuliani e con il pianista Giancarlo Pappalardo Fiumara. In programma composizioni di Puccini e Beethoven.
Giovedì. Alla Scala, alle 20, si replica l'Idomeneo di Mozart, diretto da Daniel Harding, con la regia di Luc Bondy e le scene di Erich Wonder.
Venerdì. In Conservatorio, alle 21, Concerto di Natale con l'Orchestra Filarmonica «Michail Jora» di Bacau, diretta da Francesco Attardi, con il pianista Emilio Aversano. In programma musiche di Mozart, Liszt, Dvoràk, Wagner.
Sabato. In Santa Maria della Passione, alle 23.30, si attende la nascita di Gesù con le musiche per organo di Haendel e Feroci. Alla consolle gli organisti Edoardo Bellotti e Maurizio Salerno.