Zucchi, nel nuovo piano punta tutto sull’export

Il gruppo tessile Zucchi, che comprende anche il marchio Bassetti, ha presentato il suo nuovo modello di business e le linee guida strategiche aziendali, che prevedono tra l’altro nel 2017 una crescita del fatturato generato dalle esportazioni al 50% del totale, contro l’attuale quota del 15%. Il gruppo, da anni in una difficile situazione finanziaria, prosegue quindi nel suo progetto di rilancio, con le banche creditrici attente alla situazione ma collaborative e la gestione operativa da poco passata a un manager esterno, l’amministratore delegato Riccardo Carradori.
Nessuna novità nell’azionariato: primo azionista è il capitano della Nazionale e portiere della Juventus Gianluigi Buffon, che ha da poco lasciato il cda della società quotata in Piazza Affari per i troppi impegni sportivi, che controlla poco meno del 20% del capitale. Buffon è capofila di un patto parasociale che scadrà nell’agosto 2014 siglato con diversi esponenti della famiglia Zucchi e rappresentativo del 49,24% delle azioni con diritto di voto.