Inchiesta P4, a breve indagato Marco Milanese per gli appalti della Sogei

Irregolarità negli appalti della Sogei, la
società generale di informatica controllata dal ministero
dell’Economia. Tra gli indagati anche l'ex
consulente politico di Tremonti: a breve l'iscrizione nel registro

Roma - Sono in via di iscrizione nel registro degli indagati della procura di Roma, i protagonisti delle presunte irregolarità legate agli appalti della Sogei, la società generale di informatica controllata dal ministero dell’Economia. Si tratta degli stessi personaggi già indagati a Napoli nel quadro di uno dei filoni di indagine sulla cosiddetta P4 le cui posizioni sono state trasferite nella capitale per competenza territoriale. Tra questi Marco Milanese, parlamentare del Pdl ed ex consulente politico di Giulio Tremonti, l’avvocato veneziano ed ex presidente della Sogei Sandro Trevisanato nonchè il costruttore romano Angelo Proietti, titolare della società Edil Ars.

Il fascicolo processuale Il fascicolo processuale, per il momento costituito da 42 pagine arrivate dal capoluogo partenopeo, è al vaglio del procuratore Giovanni Ferrara. Terminato l’esame del carteggio, secondo quanto previsto dalla prassi, saranno iscritti nel registro degli indagati gli stessi nominativi già sottoposti ad accertamenti a Napoli. Nel caso specifico Milanese e gli altri saranno iscritti per ipotesi che, a seconda delle posizioni, vanno dalla corruzione al finanziamento illecito dei partiti. Gli inquirenti romani attendono ora il resto della documentazione (complessivamente 1.000 pagine) nei prossimi giorni. L’incartamento sarà poi affidato al pm Paolo Ielo. Nel mirino i lavori che la Sogei avrebbe concesso alla Edil Ars, in cambio di favori e lavori di ristrutturazione in alcuni appartamenti tra cui anche quello in via Campo Marzio a Roma, preso in affitto dal Pio Sodalizio dei Piceni da Milanese e fino 15 giorni fa abitata dal ministro Tremonti.