Blitz anti-clan indagato anche ex sindaco

L'ex sindaco di Scalea Mario Russo, capogruppo del Pdl nel Consiglio provinciale di Cosenza, è indagato nell'inchiesta Plinius nell'ambito della quale ieri sono state arrestate 38 persone tra le quali il sindaco e quattro assessori di Scalea. I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno perquisito la sua abitazione e il suo ufficio alla Provincia. Secondo l'accusa, anche la vecchia amministrazione, da lui guidata, sarebbe stata vicina a Pietro Valente, ritenuto il capo dell'omonima cosca. In particolare avrebbe fatto ottenere alla Cem Spa, riconducibile, tra gli altri, a Vincenzo D'Oriano, considerato contiguo al clan Cesarano di Castellamare di Stabia (Napoli), i lavori per la costruzione del porto turistico di Scalea, gara che aveva un importo di oltre 14 milioni di euro. Su questo versante le indagini di carabinieri e Dda di Catanzaro proseguono.