"Ecco gli sprechi dell'Etruria". ​E spunta il fratello della Boschi

Gli ispettori di Bankitalia mettono le mani su un report di Emanuele Boschi. Che scriveva: "Gli organi amministrativi hanno prestato scarsa attenzione al contenimento delle spese"

Riceviamo e pubblichiamo.

Egregio Direttore,

in nome e per conto del dottor Nataloni, si chiede la seguente rettifica ai sensi dell’articolo 8 legge n. 47/1948.

Sono stati riportati fatti non veri, di particolare gravità ove si afferma che Banca Etruria avrebbe autorizzato finanziamenti ad aziende in difficoltà, chiedendo loro in cambio di avvalersi della consulenza finanziaria del Dottor Nataloni. Si menziona espressamente la Td Group Spa.

La Td Group Spa ha avuto rapporti con Banca Etruria dal 1985; i finanziamenti sono stato erogati fino al 2009; il Dottor Nataloni è entrato a far parte del CdA di Banca Etruria solo il 15.12.2011.

La fattura riportata non è dunque prova di “ambiguità” alcuna, ma semplice conseguenza di un rapporto professionale triennale avente ad oggetto l’assistenza per la presentazione di un piano di risanamento che interessa ben undici banche: incarico, questo, ovviamente noto alla banca e formalmente segnalato dal Dottor Nataloni quale potenziale conflitto d’interesse, come rilevato dallo stesso verbale ispettivo di Banca d’Italia.

Analoghe considerazioni in merito all’anteriorità delle delibere e dell’erogazione dei finanziamenti rispetto alla presenza in CdA del Dottor Nataloni possono essere verificate anche in relazione alle altre posizioni segnalate.

In ogni caso le delibere in materia di erogazione del credito, salvo le sole posizioni ex 136 TUB da approvarsi all’unanimità, non erano di competenza del CdA ma del Comitato Esecutivo, del quale il Dottor Nataloni non ha mai fatto parte.

Avvocato Gaetano Viciconte – Avvocato Filippo Busoni

Nella crociata della Banca d'Italia contro l'ex direttore generale dell'Etruria Luca Bronchi spunta il fratello del ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. Emanuele era a capo proprio del Servizio di controllo dei costi proprio quando, come si legge nelle tredici pagine del verbale ispettivo di Palazzo Koch riportate da Libero, "gli organi amministrativi hanno prestato scarsa attenzione al contenimento delle spese per consulenze, che nel biennio 2013-2014, sono ascese a oltre 15 milioni".

Per contestare"i comportamenti anomali, per lo più riconducibili all'ex direttore generale dottor Luca Bronchi", i commissari di Bankitalia usano i report del figlio dell'allora vicepresidente Pier Luigi Boschi. "In un'analisi sulle consulenze del 2014, effettuata a gennaio 2015 - scrivono nel documento che sancisce il commissariamento - (il Servizio program e cost management, ndr) ha espresso riserve sull' opportunità del conferimento di alcuni incarichi (in particolare la consulenza strategica affidata a "Bain" per euro 1,1 milioni nel solo 2014 e quella per il supporto alle attività commerciali e culturali coordinate dalla direzione generale, prestato dalla società Mosaico per euro 235mila)". Come ricorda Francesco Macrì, capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale, la Mosaico è riconducibile ai figli di Mario Alberto Zamorani, politico diccì arrestato ai tempi di Tangentopoli.

Il fratello della Boschi lascia la Banca Etruria nell'aprile del 2015, mentre Bronchi se ne va nel luglio successivo. Per alcune settimane, secondo la ricostruzione di Libero, "si appoggia allo studio fiorentino di Luciano Nataloni, commercialista ed ex membro del cda della stessa Etruria. Nataloni è ora indagato per conflitto d'interessi dalla procura di Arezzo per i finanziamenti erogati dalla banca a 14 società considerate vicine a lui e all' ex presidente Lorenzo Rosi. Tutte aziende perquisite dalla Guardia di finanza due giorni fa e che avrebbero causato almeno una trentina di milioni di euro di potenziale buco, tra sofferenze e perdite".

Nel giugno scorso Emanuele Boschi lascia, quindi, lo studio Nataloni per diventatare presidente del consiglio di amministrazione della Mantellate Nove, società fondata nel maggio 2013 da Francesco Bonifazi, avvocato, parlamentare e tesoriere del Pd, Federico Gianassi, assessore alla Trasparenza e al Lavoro del Comune di Firenze, e due soci di studio di Bonifazi, Andrea Nardi e Federico Lovadina. Quest'ultimo, dal luglio 2014, è (grazie a Matteo Renzi) nel cda di Ferrovie dello Stato. Bonifazi, il cui padre era il presidente della Mantellate prima di Boschi jr, è l'ex fidanzato della Boschi. A Natale, dopo la bufera sul fallimento dell'Etruria, i due hanno trascorso le vacanze natalizie a New York.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 10/01/2016 - 21:21

AN_SIMO, ANDREA SEGAIOLO, XGERICO ecc, non dite nulla sul fatto? Oppure aspettate gli ordini della sinistra prima di commentare? :-) patetici idioti

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 10/01/2016 - 21:28

Questi sono quelli che quando parlano di evasione fiscale, citano SPESSO e VOLENTIERI il termine SCATOLE CINESI, che per primi USANO con tanta disinvoltura!!! LADRIIIII!!!! Pax vobiscum.

Ritratto di Opera13

Opera13

Dom, 10/01/2016 - 22:48

Family Feud.

vincenzo

Dom, 10/01/2016 - 23:45

Una capra con i denti di cavallo!

19gig50

Lun, 11/01/2016 - 00:03

Questa e la sua famiglia ci sono dentro fino al collo ma, la giustizia si fa lenta con questa gente.

Ritratto di gangelini

gangelini

Lun, 11/01/2016 - 00:46

Uno schifo da vergognarsi. Per queste tessere del PD (dalla n. 1 a crescere) non esiste la decenza e l'etica sociale. Le Procure poi, hanno tutte l'occhio sinistro che vede poco.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 11/01/2016 - 00:47

Continuano a fingere che loro, la Boschi e gli altri due Boschi, non hanno niente a che vedere con il conflitto di interessi. Per loro esiste solo quello di Berlusconi. IL LORO VERO CONFLITTO È QUELLO DI NASCONDERE I LORO INTERESSI.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 11/01/2016 - 01:41

Ci si dovrebbe fare un film e infamarli per sempre.

moltoschifato

Lun, 11/01/2016 - 01:48

mi fate schifo mi fate schifo mi fate schifo Le elezioni sono ancora lontane tanto nessuno scenderà in piazza per chiederle prima di subito voi italiani vi fate fottere da questa gente solo perché è giusto essere di sinistra a voi zecche tutto è permesso mi fate schifo rubano i vostri soldi e continuate a votarli vi fottono le vostre pensioni e continuate a votarli vi fanno entrare i clandestini in casa vostra che vi butterano fuori prossimamente dalle vostre stesse case e continuate a d alzare il pugno sinistro ma che merde siete state svendendo la vostra nazionalità ma cosa aspettate ? Dopo circa 4 anni 2 italiani due uomini in divisa due servitori dello stato sono ancora lì in India mentre il bischero e compagna vanno a sciare e spara rare cxxxxxe in giro Sarà troppo tardi quando realizzerete che vela siete presi nel culo da queste merde Un italiano in USA

chicolatino

Lun, 11/01/2016 - 02:38

vabbe' non siate puntigliosi,questi giochi incrociati son tutti casuali,malpensanti!!!

Libero1

Lun, 11/01/2016 - 03:40

Dopo il padre ora anche il fratello dell'avvocatessa delle cause perse fa' parte della sua famiglia perbene.Se loro sono persone perbene sarei curioso di sapere chi sarebbero quelli da mettere in gattabuia.

Iacobellig

Lun, 11/01/2016 - 06:17

È MARCIA L'INTERA FAMIGLIA, MINISTRA COMPRESA!

Beaufou

Lun, 11/01/2016 - 08:13

Si sa che il motto dell'Armata Brancaleone al governo è "Se non son ladri non li vogliamo...". Ahahah.

maurizio50

Lun, 11/01/2016 - 08:18

Il PD? La famiglia Ewing di Dallas, a confronto, erano dei dilettanti!!!!

Duka

Lun, 11/01/2016 - 08:28

NON E' UN SINGOLO MA UNA BANDA DI LADRI. Come mai il bullo si è circondato di personaggi della propria terra e cerchia fiorentina? Mai nessuno se lo ha chiesto? Ma con chi credete d'avere a che fare, con santa Leopolda? SVEGLIA !!!!!!

roberto bruni

Lun, 11/01/2016 - 08:49

Scusate, ma questa cosa del fratello, mi ricorda tanto "l'affaire" Tulliani, Montecarlo, Fini. A voi no?? Ovviamente, mettiamoci il cuore in pace, anche qui come in Monte Paschi Siena, NON succedera' nulla! Tranquilli Inutile a questo punto chiedersi dove erano i solerti, puntuali e zelanti ispettori di Consob e Bankitalia Se fosse successo a Banca Mediolanum, qualcuno penzolava gia' da Piazzale Loreto!

semprecontrario

Lun, 11/01/2016 - 10:03

e la ministra boschina non sapeva nulla e il babbo non sapeva nulla? ti devi dimettereeeeeeeeeeee

giovanni951

Lun, 11/01/2016 - 10:06

una bella combriccola ci governa, una banda bassotti alla ennesima potenza. Che vergogna

27Adriano

Lun, 11/01/2016 - 10:47

..Siamo persone per bene.. dice va la Ministra. Si, una banda di sfasciabanche e approfittatori del denaro altrui. Renzi, possibile che non sapevi niente? Naturalmente ci sarà la benedizione della Rossa Magistratura.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 11/01/2016 - 10:48

Certo che la ragazza della porta accanto,timida,colle gambine sempre strette,farà fatica a presentarsi dopo questo affair di famiglia.

uccellino44

Lun, 11/01/2016 - 11:11

Aho, ma sti stramaledetti ex comunisti sono assi pigliatutto! Non lasciano nemmeno le briciole a quelli che muoiono di fame! Ed il "caro" Renzi, nonché la "carissima" Boschi, sono ancora li a pontificare per il bene de Paese mentre lo stanno mandando allo sfascio! Sveglia destrorsi o centro tali altrimenti vi resteranno solo macerie da smaltire!!

Ritratto di ..madreSnaturata...

..madreSnaturata...

Lun, 11/01/2016 - 11:46

scava scava c'è tutta la FAMIGGHIA al completo

dellemon

Lun, 11/01/2016 - 11:49

Gente perbene che andava, o aveva il padre che andava, a scuola a piedi.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 11/01/2016 - 11:50

Ma no,dai, cosa dite?La famiglia Boschi è tutta gente d'ONORE e RISPETTO......

timba

Lun, 11/01/2016 - 12:10

Pier Luigi Vicepresidente. Emanuele a capo proprio del Servizio di controllo dei costi. Sicuramente nessun nepotismo e/o raccomandazione. Queste sono solo cose di destra. Banca Etruria spende e spande, impresta soldi ai soliti noti senza garanzie, stipula consulenze milionarie, elargisce prebende, premi, stipendi a pioggia senza avere le coperture, fa investire in cartastraccia... ma loro, Vicepresidente e capo servizio controllo costi .. non sanno o non vedono o non denunciano. E la Bella Maria Elena ci dice che lei è fiera di suo padre, il quale faceva 5 km a piedi per andare a scuola. Adesso ci dirà anche che i suoi famigliari POTEVANO NON SAPERE... Ecco, questa è la sinistra.

Libero1

Lun, 11/01/2016 - 12:14

E' inutile strapparsi i capelli(per chi li ha) sperando che prima o poi questa banda di komunisti PiDioti se ne vadano fuori dai c......Il burattino raccontaballe toscano,la furbetta figlia dell'imbroglione che ha frecato molti italiani,il traditore siculo e tutta la cricca Pidiota sono al governo non perche'sono stati scelti dagli italiani, ma perche' pilotati a governare l'italia dal kompagno giorgio uno dei peggiori komunisti ancora in circolazione.Stesso sistema che si usava nella sua amatissima URSS.Se non bastasse il danno e' arrivata anche la beffa quando l'attuale presidente della repubblica anche lui eletto da un governo illegittimo invece di mandarli a casa e far eleggere il governo dagli italiani gli ha riconfermati.

Libertà75

Lun, 11/01/2016 - 12:17

Politici del PD che arraffano, ma per i compagni stile xgerico la colpa è di chi si è fidato comprando azioni e obbligazioni.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 11/01/2016 - 12:18

Che bel quadretto familiare!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 11/01/2016 - 13:56

La sacra famiglia...di ladri.