Tormenta l’ex, lo bagnano di benzina e gli danno fuoco

da Napoli

Tormentava l’ex fidanzata da oltre un anno e il fratello e il cugino di lei lo hanno cosparso di benzina e gli hanno dato fuoco, e per questo sono stati arrestati.
Il fatto è accaduto nel napoletano, a Santa Maria La Carità. Alessandro Giuseppe Gallinaro, 18 anni, e il cugino Gennaro D’Amora, 24 anni, di Gragnano, hanno dato appuntamento ad Antonio Della Mura in una piazza del centro cittadino; ma hanno portato con loro uan tanichetta di benzina per convincerlo a smettere di chiamare l’ex fidanzata. Hanno cosparso il 24enne di liquido infiammabile e gli hanno dato fuoco. Della Mura è stato soccorso e portato al centro grandi ustionati del Cardarelli con ustioni sul 40% del corpo, ed è in prognosi riservata, ma ha fatto in tempo a indirizzare le indagini dei Carabinieri di Castellammare di Stabia. Alessandro Giuseppe è stato trovato nella sua abitazione, dove si era cambiato di abito probabilmente per fuggire. D’Amora era riuscito a scappare, ma visti i capillari controlli in casa dei parenti, si è presentato in caserma accompagnato da un avvocato. I due ora sono in stato di fermo per tentato omicidio.