ilGiornale.it
Chef allo specchio


Niko Romito


Niko Romito (Castel di Sangro, AQ, 1974) dal 2000 gestisce, con la sorella Cristiana, il ristorante Reale in Abruzzo. In soli 7 anni (2007-2014) ha conquistato tre stelle Michelin. Tra gli altri riconoscimenti, le tre forchette della guida del Gambero Rosso 2009, i premi “Pranzo dell’Anno” della guida dell’Espresso 2011, “Miglior Chef” della guida di Identità Golose 2011 e “Performance dell’Anno” (con il punteggio di 19,5/20) della guida dell’Espresso 2015. Nel 2011 ha trasferito il Reale da Rivisondoli a Casadonna (www.casadonna.it), ex monastero cinquecentesco di Castel di Sangro dove alla ristorazione ha affiancato anche ospitalità e alta formazione professionale. Nel 2013 ha lanciato Unforketable, video-enciclopedia digitale di cucina italiana moderna (www.unforketable.it) e ha fondato Spazio, ristorante-laboratorio gestito dai diplomati della scuola “Niko Romito Formazione”. Primo format del suo genere in Italia, Spazio oggi conta tre location: a Rivisondoli (nei locali originariamente occupati dal Reale), a Roma (al terzo piano di Eataly Ostiense) e a Milano (al terzo piano de Il Mercato del Duomo flagship del Gruppo Autogrill in Piazza del Duomo). La cucina di Romito è una vera cucina italiana contemporanea, e attraverso una ricerca incessante percorre la strada dell’essenzialità, dell’equilibrio e del gusto, nel rispetto assoluto della materia prima.