Cronache
Corona torna in Tribunale: "Spero Dio mi dia la forza di dire le cose giuste"
Politica
Meloni: "Rifletteremo se aderire a 'The Movement' "
Politica
Manovra, Fico: "Necessario mettere liquidità vera nelle tasche degli italiani in difficoltà
Olimpiadi, Toninelli "Torino la scelta migliore, tridente idea caotica"
Se Bersani canta Vasco: "Quella voglia di sinistra tornerà"
Kololli celebra il gol saltando nel fossato

Epecuen, il villaggio fantasma alla luce dopo decenni sott'acqua

Epecuen, un villaggio che si trova 550 chilometri a sud ovest di Buenos Aires, attrae oggi moltissimi turisti per il suo aspetto post apocalittico davvero unico. Un'alluvione sommerse quello che dal 1920 era stato un affollato villaggio turistico noto per le sue terme di acqua salata. Il 10 novembre 1985 forti piogge portarono all'esondazione del lago Epecuen e alla conseguente evacuazione di emergenza di tutti i residenti e i turisti. Per una ventina di anni Epecuen è rimasto sott'acqua e ora, per effetto dell'evaporazione, è tornato in superficie. La città fantasma, che oggi attira turisti curiosi per i suoi bizzarri paesaggi invece che per le sue acque termali, ha solo un abitante: si chiama Pablo Novak e oggi ha 85 anni. Ricorda ancora come ci fu poco tempo per capire che tutto quello che esisteva sarebbe stato sommerso e che non c'era modo di fermare il lago - a cura di LaPresse

Daniel Silva
Fuorigiri