Mentana sfotte Di Battista: "Prendi uno sprizzino"
Sisma in Giappone
Mentana bacchetta Masia
Due anni di libertà vigilata a Justin Bieber per vandalismo
Buzzi a Odevaine: "La Cascina deve pagare"
Terremoto, Bruxelles: "Pronti ad aiutare l'Italia"

Mentana contro la bufala della magnitudo: "La patria dei cretini allargata dal web"

Enrico Mentana, direttore del TG di La7, smentisce la "bufala della magnitudo alterata" e attaccacca cretini, idioti e complottisti che hanno abboccato alla menzogna, rilanciandola su Facebook e facendola diventare virale. Nei giorni scorsi infatti sui social network si era sparsa la voce di un complotto governativo che avrebbe deliberatamente ritoccato al ribasso la stima della magnitudo (in riferimento all'evento sismico delle 7.40 di domenica 30 ottobre) fornita dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, portandola da 7,1 a 6,5 della scala Richter. La motivazione? Secondo la senatrice del M5S Enza Blundo, genitrice dell'idea complottista, il governo avrebbe agito in questo modo per non risarcire le vittime del sisma. La Blundo cita anche un articolo di un decreto del governo Monti che avrebbe permesso al governo di non pagare alcuni danni ai fabbricati danneggiati da calamità naturali al di sotto di una certa soglia...senza sapere che tale articolo non divenne mai legge. Laconica la risposta di Mentana: "La patria dei cretini è stata molto allargata dai social"

Commenti

Linucs

Mar, 01/11/2016 - 13:20

Con questa storia dei webeti il webeo si sta facendo un brand.

Annunci