Milleproroghe, Senatori PD occupano aula dopo il via libera senza l'ok in commissione
Salvini: "Il Partito Democratico è nel caos più totale"
Rapper romano sequestra la metro e scoppia il caso
Milano, piazza della Scala si trasforma in un giardino per la Fashion Week
Salvini: "Risultati di Spiagge Sicure ottimi, prossimo anno più comuni"
Di Maio sulla manovra del governo

Spari contro un migrante a Pistoia, i responsabili sono due 13enni

La Polizia di Stato di Pistoia ha individuato gli autori delle offese e delle esplosioni di alcuni colpi a salve nei confronti di un cittadino gambiano avvenute nella serata del 2 agosto u.s.
Le indagini dei poliziotti della DIGOS e della Squadra Mobile, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Pistoia, hanno permesso di accertare, mediante testimonianze e l´esame delle immagini di sorveglianza della zona e sopralluoghi, la presenza di un gruppo di giovani pistoiesi minorenni che, nelle ore in cui sono avvenuti i fatti, si aggirava in zona di Vicofaro.
Su delega dell´A.G. la Polizia di Stato ha effettuato, presso le abitazioni di alcuni di questi, delle perquisizioni volte al ritrovamento dell´arma utilizzata.
In questa fase due minori degli anni 14, alla presenza dei genitori, hanno fornito spontanee dichiarazioni ammettendo le loro responsabilità e consentendo così il rinvenimento, presso l´abitazione di uno di questi, della scacciacani utilizzata per l´azione delittuosa e di circa 200 proiettili a salve.
I due giovani, imputavano l'accaduto ad un momento goliardico, escludendo qualsiasi riconducibilità a motivi razziali o politici.
Trattandosi di cittadini minori di quattordici anni e quindi non imputabili, il fascicolo è stato trasmesso alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minori di Firenze. / fonte Polizia di Stato

Daniel Silva
Fuorigiri