Politica
Berlusconi: "Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro carcere per evasione"
Politica
Governo, Berlusconi: "Situazione peggio del '94"
Da Atene a Bari con 3 chili di eroina in valigia: nei guai coppia di napoletani
Cronache
La 'ndrangheta degli "uomini d’onore": colpiscono alle spalle, travisati e alla presenza di un bambino
Sgominata banda di rapine in banca della Lombardia: 9 arresti
Roma, armato di pistola rapina farmacie nel Quartiere Trieste: in manette

Terremoto a L’Aquila, tanta paura ma nessun ferito

Tanta paura ma nessun ferito né danni per il terremoto di ieri sera nell'Aquilano. La terra è tornata a tremare poco prima delle 20 nella Marsica. La scossa, di magnitudo di 4.2, è stata avvertita fino a Roma, Frosinone e Latina e nella notte è proseguito lo sciame sismico. L'epicentro della scossa più potente a Collelongo, panico e gente in strada: il sindaco ha aperto le scuole per ospitare i cittadini che hanno preferito dormire fuori casa nel timore di nuove scosse. La Marsica è una delle zone d'Italia a più alto rischio sismico: un potente terremoto nel 1915 provocò più di 30 mila morti. Fu una delle più grandi catastrofi nel nostro Paese, cui seguì quella del 2009 a L’Aquila, che fece oltre 300 vittime.