Politica
Trivelle, Costa: “Sono per il no, se mi sfiduciano torno a fare il generale dei Carabinieri”
Politica
Processo fondi Lega, Belsito: “Pago per aver eseguito determinati ordini”
Politica
Migranti, Conte: “Merkel mi ha confermato che non si ritirano da Sophia”
Bonafede: “Riforma del sistema giudiziario passa da una adeguata locazione delle risorse”
Bonafede: “Corruzione puo’ incidere sull’economia nazionale”
Bonafede: “Controlli per monitorare magistrati che non lavorano al meglio”

Il treno dell'immondizia fermo nel Nuovo Salario

700 tonnellate di rifiuti indifferenziati stipati in un convoglio fermo da due mesi nella periferia nord est della Capitale. È stato ribattezzato il treno dell’immondizia e non arriverà mai in Germania ma tornerà da dove è venuto, dal Tmb Salario, un impianto già sovraccarico che ogni giorno perseguita con i suoi miasmi decine di migliaia di cittadini. Il ritorno del treno con il suo carico maleodorante ha gettato nello sconforto i residenti di Villa Spada, Fidene e dei quartieri limitrofi, circa 40mila abitanti tartassati dagli odori nauseabondi che provengono dallo stabilimento e preoccupati per la propria salute.

Calendario eventi