Maltrattava bambini in asilo, arrestata maestra a Susa
Esplosione in Belgio, si scava tra le macerie
Anversa, esplode una palazzina
Dolores O'Riordan e il bacio lanciato ai fan nell'ultimo concerto
Dolores O'Riordan, l'ultima foto su Twitter
Indonesia, crolla balconata nella Borsa di Giacarta

Gli scontri violenti in Turchia

Non si ferma la protesta in Turchia, anzi, si espande a macchia d'olio. Sono una settantina le città che protestano contro il tentativo di islamizzazione portato avanti dal primo ministro Recep Tayyp Erdogan fra cui Istanbul, Arkara, Bursa, Adana, Konya, Izmir e tante altre. La polizia, i cui eccessi sono già stati ammessi dal presidente, continua nel suo operato repressivo violento portando a tre il numero dei morti...dei feriti si è perso il conto. In tanti pensano che, se le cose dovessero proseguire su questa linea, presto il peese finirà per trovarsi coinvolto in una guerra civile simile a quella siriana le cui modalità erano fino ad ora sempre state condannate dalla Turchia. A cura di Bobomatto

Viaggio nel tempo

Calendario eventi