Politica
Bagno di folla per Meloni in piazza San Giovanni alla manifestazione del centrodestra
Mondo
Brexit, il Parlamento inglese approva emendamento per rinviare voto su accordo
Politica
Gad Lerner contestato sotto al palco della manifestazione di centrodestra a San Giovanni
Provvedimento del giudice obbliga comuni a pagare le rette per i minori stranieri
Non gli rinnovano permesso di soggiorno, guineano aggredisce agenti in questura
La magia di Renzi

Brexit, all'orizzonte un'uscita senza accordo

L'accordo sulla Brexit non ha il "sostegno sufficiente" al Parlamento britannico per essere sottoposto una terza volta al voto dei deputati. E si profila il "no deal", un'uscita senza accordo, che la premier britannica May sta disperatamente cercando di evitare. Ma ora comanda Westminster: la Camera dei Comuni ha approvato un emendamento sulla Brexit destinato a dare «la precedenza» mercoledì al voto su proposte alternative di piani B proposte dal Parlamento e non dall'esecutivo. Il Paese avrebbe dovuto teoricamente lasciare l'Ue il 29 marzo a mezzanotte, poco meno di tre anni dopo il referendum del giugno 2016. Ma May non è riuscita a raccogliere il consenso dei parlamentari, due le bocciature della Camera dei Comuni, e quindi è stata costretta a chiedere ai leader europei un rinvio, fino al 22 maggio.

Commenti

newman

Mar, 26/03/2019 - 18:23

L'uscita senza accordo é proprio l'ultima delle opzioni, peraltro rigettata dal parlamento di Westminster. Sul tavolo c'é l'opzione di un brexit di altro genere, con legami piú forti con il mercato europeo (proposta laburista), e l'opzione di un secondo referendum sull'uscita della Gran Bretagna dall' Unione Europea (proposta dai fautori del "remain").