Cronache
Corona torna in Tribunale: "Spero Dio mi dia la forza di dire le cose giuste"
Politica
Meloni: "Rifletteremo se aderire a 'The Movement' "
Politica
Manovra, Fico: "Necessario mettere liquidità vera nelle tasche degli italiani in difficoltà
Olimpiadi, Toninelli "Torino la scelta migliore, tridente idea caotica"
Se Bersani canta Vasco: "Quella voglia di sinistra tornerà"
Kololli celebra il gol saltando nel fossato

Pattugliando il confine tra l'Europa e i Balcani

Siamo a Ásotthalom, un comune di 4.000 abitanti che da circa un anno è salito all’onore delle cronache per essere diventato il crocevia di transito di centinaia di migliaia di migranti che da Afghanistan, Pakistan, Medio Oriente, Nord Africa e Sahel, attraversano i Balcani e, nascosti tra la fitta vegetazione, entrano nell’Eurozona. Zoltán, 24 anni è uno dei tre ragazzi che il sindaco di Ásotthalom, Lazslo Toroskay, ha assunto per vigilare sulla frontiera ungherese - video di Alessandra Benignetti. Montato da Giacomo Betti e Roberto Di Matteo

Daniel Silva
Fuorigiri