Terremoto l'Aquila, domanda di Di Maio gela gli scaramantici
Attacco ad un hotel di Kabul, gli ostaggi cercano di fuggire dalle finestre
Elezioni, il simbolo del centro-destra per l'estero
Autista aggredito sul bus reagisce e accoltella un ragazzino
Berlusconi presenta il programma: "Priorità a Fisco e lavoro"
Parla "Lo Zingaro" delle Case Bianche di Milano

Il racconto choc della ragazza stuprata e torturata dall'Isis

La 21enne Nadia Murad Basee Taha è una ragazza irachena di etnia yazida. Oggi vive in Germania godendo dello status di rifugiato ma prima di riuscire a fuggire dall'Iraq è stata rapita dai miliziani dell'ISIS e durante tre lunghissimi mesi di prigionia è stata torturata e violentata più volte. Nadia ha avuto il coraggio di raccontare la sua storia al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e alla fine del suo intervento ha chiesto: "Vi imploro, disfatevi completamente dell'ISIS; [...] solo così i popoli di Iraq, Siria, Somalia e Nigeria potranno vedere la fine della loro sofferenza"

Viaggio nel tempo

Calendario eventi