Devastazione e sangue all'aeroporto di Bruxelles
Bruxelles, procuratore belga: trovato il testamento di uno dei due fratelli attentatori
Il minuto di silenzio alla Commissione europea
Tajani ricorda vittime attentati di Bruxelles: "Lavorare insieme per la pace e il dialogo"
Bruxelles, la citta' prova a tornare alla normalità
Mikel Ruffinelli, la donna col sedere più grande al mondo

"Scampata alla bomba per pochi istanti"

La testimonianza di Sara Grassi, studentessa italiana scampata per pochi istanti alla deflagrazione della bomba alla metro di Maelbeek. "Per fortuna mi trovavo sulle scale di ingresso, ho visto tanta polvere e un'ondata di calore. Sono fuggita subito", racconta Grassi, che a Bruxelles lavora per una ong. Intanto, mentre la polizia prosegue le indagini sugli attentati di ieri a Bruxelles, la città prova a tornare alla normalità. Scuole, negozi (non tutti) e uffici hanno riaperto i battenti. Gli auotbus e i tram circolano regolarmente, mentre per la metro sono state istituite delle navette

Annunci