Cronache
Legionella, quello bresciano è un caso unico nella storia
Cronache
Torino, mamme in piazza contro assegnazione voucher scuola: "Penalizzati gli italiani"
Politica
Olimpiadi 2026: scontro Sala-governo, candidatura italiana a rischio
Manovra, Di Maio e Salvini: "Manteniamo impegni"
A Marina di Pisa la droga arriva in motoscafo
Evra o Bob Marley? Su Instagram canta "Three Little Birds"

Il Vaticano all'Onu: "Si può usare la forza contro Isis e terroristi"

"Se uno ti percuote la guancia destra porgigli anche la sinistra è una maniera eroica di rispondere all’aggressività, ma questo non esclude il fatto che ci sia una legittima difesa". A dirlo è l’arcivescovo Silvano M. Tomasi, ambasciatore del Vaticano all’Onu, nell’intervista esclusiva in onda questa sera a Virus- Il contagio delle idee condotto da Nicola Porro su Rai2. "Certo, non piace ad alcuni ma per fare qualcosa bisogna prendere decisioni operative e queste disturbano", continua il prelato, "Davanti al tentativo di chi controlla il territorio di creare un genocidio scatta una responsabilità della comunità internazionale". Video da Rai2

Commenti
Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 19/03/2015 - 17:15

Finalmente - adesso che è troppo tardi - s'è capito che la guerra non si vince con la preghiera.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 19/03/2015 - 17:17

Buongiorno Francesco! Ora lo dice...

Cinghiale

Gio, 19/03/2015 - 17:31

@tomari Gio, 19/03/2015 - 17:17 - Al tempo, non l'ha detto Francesco. Il prelato in questione sarà richiamato per una tirata d'orecchi, sono quasi disposto a scommetterci.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 19/03/2015 - 17:39

Era ORA!! Bene questa è una notizia che DEVE essere presa immediatamente in considerazione!!!

Holmert

Gio, 19/03/2015 - 17:53

“Il papa! E quante divisioni ha?” Questo sarebbe stato il commento di Stalin in risposta alle critiche della Santa Sede nei confronti della politica sovietica. Insomma, chi non aveva peso militare….meglio che stesse zitto! Ripeto, gli unici che potrebbero farcela: la legione straniera francese e spagnola, i topi del deserto inglesi ed i gurkha. Truppe spietate come loro. Gli italiani mandiamoli a cambiare i pannolini ai bimbi dei gommoni se no altro che Nassiriya.

RMusneci

Gio, 19/03/2015 - 17:58

si deve...

FRANZJOSEFF

Gio, 19/03/2015 - 18:02

DOPO 15 ANNI DI MUSSULMANI IN ITALIA CHE SONO CIRCA 3 MILIONI L'UNICO METODO E' QUELLO CHE HA FATTO HITLER CON GLI STRANIERI. MI VIENE IL VOMITO PARLARE DI HITLER. VOGLIO DIRE, A SCANSO DI EQUIVOCI, CHE ORMAI E' TROPPO TARDI. SONO TROPPI L'UNICO METODO E' UNA LEGGE CHE LI RIMPATRIA E NON DARE LA CITTADINANZA NEANCHE SE SONNO SPOSTATI CON BABBEI CHE SI SONO FATTI INFINOCCHIARE DALLA POLITICA CHE HA SPRONATO I MATRIMONI MISTI. SI POSSONO RIBUTTARE INDIETRO. SENZA LEGGI SPECIALI. PER QUANTO RIGUARDA L'ARCIVESCOVO ORA SOLO ORA LO DITE? CHE DIRANNO I TUOI PRETI CATTOCOMUNISTI? EMINENZA IO NON HO MAI DATO L'ALTRA GUANCIA. SOLO DON BOSCO ME LO POTREBBE IMPORRE SOLO LUI E SOLO LUI

precisino54

Gio, 19/03/2015 - 18:17

Mi chiedo se monsignor arcivescovo abbia avuto il benestare di madama "la presidenta", per dire quanto riportato

ammazzalupi

Gio, 19/03/2015 - 18:24

Anche Franceschiello s'è svegliato!!! Quando il k.ulo prude... anche i fucili vanno bene per grattarsi. I kulattoni, ora, tremano. Come dire: il C.ZZO dei terroristi, ormai alle porte di casa, è diventato troppo grosso. Anche per le loro chiappe!

amedeov

Gio, 19/03/2015 - 18:33

Come mai il vaticano ha cambiato idea?forse perchè sente puzza di briciato

bernaisi

Gio, 19/03/2015 - 19:16

Ma non erano fratelli di papa Francesco ? lo ha detto lui a Lampedusa

salvatore40

Gio, 19/03/2015 - 19:25

Non è mai troppo tardi! Gentiloni ISOLATO,SCAVALCATO,dal Papa.Francesco,pur essendo cattolico,ragiona col buon senso; Gentiloni ragione con l'Antifascismo ETTERNO: la guerra è tabù!

Marcolux

Gio, 19/03/2015 - 19:34

Finalmente Papa Francesco si è svegliato! Ma dov'è stato in tutto questo tempo? E' da un po' che orda islamica trucida e sgozza i cristiani. Lui ha taciuto fino ad oggi. Meglio tardi che mai! Ora c'è però un grandissimo ostacolo da superare: l'altro islamico Obama, che non sembra abbia tanta voglia di combattere i suoi fratelli musulmani. L'ISIS si può e si deve combattere e sconfiggere, ma il grande problema è lui, il primo Presidente nero e islamico della più grande potenza del mondo. Pessimo segno per il futuro dell'umanità.!

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 19/03/2015 - 20:02

La Chiesa ha dato la speranza a chi crede, di una vita migliore e nei secoli è migliorata, ma le tante
incongruenze rimangono e quella di usare adesso la forza è una di quelle.
Ma non potevano arrivarci prima ? Ad arrivare a proporre simili dichiarazioni.
Per decenni hanno formato una cultura di calabraghe e se ne vedono i frutti.
Hanno fatto danni irreparabili senza rendersene conto.
Adesso chi deve cominciare a sporcarsi le mani accompagnati da una benedizione?

Daniel Silva
Fuorigiri