Spettacoli
Videomessaggio di Bernardo Corradi per Elena Santarelli
Cronache
Autoerotismo davanti a madre con neonato, molestie a un'altra donna: fermato romeno
Roma
Pontina, i numeri drammatici della strada che collega Roma a Terracina
Pontina, emergenza alle porte di Roma
Nordafricano ubriaco distrugge locale di Pontedera e torna subito libero
Perugia, Salvini scolpisce il blocco di cioccolato a Eurochocolate

Meloni firma per l’adesione di Fratelli d’Italia all’Acre

"Fratelli d'Italia entra nella famiglia dei sovranisti e conservatori europei, la terza in ordine di grandezza. L'obiettivo è quello di cambiare tutto nel prossimo Parlamento europeo. I conservatori saranno fondamentali per saldare un'alleanza tra popolari e populisti e costruire una nuova Unione Europea. La nostra porta è spalancata per Viktor Orban, guardiamo con grande interesse alla famiglia di Visegrad. Penso che sia la famiglia ideale per Orban. Se il PPE dovesse espellerlo, saremo felici di averlo con noi". Lo ha detto Giorgia Meloni a margine del congresso dell'Acre, il partito dei conservatori e sovransti europei, al quale ha aderito con Fratelli d'Italia. Nel corso dell'intervista si è soffermata anche sui temi di politica interna, in particolar modo la Tav. "La maggioranza sta facendo il gioco delle tre carte. Non ho avuto modo di chiedere chiarimenti a Salvini, ma bloccare il progetto sarebbe un errore drammatico".
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev