Napoli
Le immagini dell'operazione dei carabinieri "Alto impatto" a Casoria
Cronache
Aggredisce e violenta senza tetto, magrebino condannato a 5 anni e 6 mesi di reclusione
Milano
Accoltellato per un cellulare, 18enne in prognosi riservata: si cercano i 3 aggressori
Senza motivo attacca con ombrello una donna al supermercato: denunciato ghanese
Tenta di derubare, pesta e accoltella clochard: 19enne magrebino di nuovo in manette
Il blitz antidroga dei carabinieri

Biagio Antonacci al Giornale.it: "Vi racconto il mio nuovo disco"

Biagio Antonacci racconta a ilGiornale.it il suo nuovo album "Dediche e manie": "In questi tre anni di assenza probabilmente ho vissuto una vita che mi ha incuriosito di più"

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Ven, 10/11/2017 - 17:41

La musica pop è morta. La dimostrazione è questa. Una volta le nuove canzoni si suonavano e si ascoltavano. Adesso si raccontano. Infatti, quando presentano una nuova canzone, non vi fanno sentire un passaggio melodico, armonico, un ritornello. No, dicono: "E' una canzone che parla di...". Visto che hanno perso la fantasia musicale, e come musicisti sono finiti, si riciclano come poeti, pensatori, narratori e profeti impegnati (meglio se militanti di sinistra).

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 11/11/2017 - 10:37

Nella vita si possono fare molte cose. Si possono scrivere poesie o romanzi (o fare i cantanti pop), oppure piantare ulivi e coltivare patate. La differenza è che ulivi e patate hanno una loro intrinseca utilità pratica. Chi vuole intendere in tenda; gli altri in sacco a pelo.