Cronache
Uomo in bilico sul baratro di ponte Morandi, il salvataggio dei vigili del Fuoco
Cronache
Marina Abramovic aggredita alla sua mostra a Firenze, un uomo le rompe una tela in testa
Politica
FI, Berlusconi: "Centrodestra profondamente rinnovato per i moderati"
FI, Berlusconi: "Come nel '94 è l'ora per i moderati di una grande mobilitazione"
Governo, Berlusconi: "Incompentenza M5s ispirata da invidia e odio sociale"
Berlusconi, standing ovation e inno FI quando lascia palco convention a Fiuggi

Vinci batte Williams: "Ora applaudite per me, cazzo!"

Sul cemento del Flushing Meadows di New York l'italiana Roberta Vinci non aveva alcuna chance di battere Serena Williams, la tennista più forte della storia, almeno sulla carta. E invece Roberta, lottando colpo su colpo ha sconfitto la padrona di casa acclamata dal pubblico e, quando nel settimo gioco del terzo set ha segnato il punto più bello di tutto l'incontro (tanto bello che Jeremy Stahl gli ha dedicato un intero articolo), ha rivendicato anche per se i meritati applausi: "Battete le mani anche per me, cazzo!" E stasera tutti incollati alla tv per la finale US Open tutta italiana Vinci vs Pennetta. A cura di Bobomatto

Daniel Silva
Fuorigiri