1 milione

Sapere che in casa del vicepresidente dell'Imi, già vicedirettore della Banca d'Italia, arriva quasi un milione al giorno, ci fa diventare rivoluzionari almeno per qualche istante. E chi vuole giocare su questo sentimento può farlo comodamente e senza rischio: gli applausi della platea sono sicuri. Che l'impiego pubblico possa rendere tanto, direttamente o indirettamente, indispettisce in particolare coloro i quali - e sono la stragrande maggioranza - dall'impiego pubblico ricavano invece appena le miserie del travetto. (...) Le sperequazioni nel pubblico impiego dipendono dalla mancanza di una grande e rispettabile tabella ufficiale, che un tempo esisteva, per fissare razionalmente i rapporti di stipendio, e impedire che talune autorità al servizio dello Stato si aumentino la paga da sé, a capriccio. Sergio Ricossa - 30 giugno 1984

Commenti