Accompagniamo all’uscita il partito delle porte girevoli

In principio, era Adolfo. Poi, a un tratto, sembrò brillare la luce di Broglia, facilitato anche da una capigliatura, come dire?, adatta e lucida. Quindi, fu il turno di Abbundo, che sembrava perfetto: saldamente di centrodestra, saldamente all’opposizione di Burlando e quindi ideale. Poi, iniziò a segnalarsi la statura di Lorenzelli, professore autorevolissimo. Poi è toccato a Cattozzo, storicamente centrista, storicamente moderato e storicamente legato a Cesa e Casini. Ma, anche stavolta, è stato intenso, ma breve. Poco dopo, fuori Cattozzo e dentro Monteleone. Mica finita: Monteleone è sempre lì (anche perchè, obiettivamente, Rosario è uno difficile da spostare), ma sono arrivati anche Mondello e Boitano a dar man forte ed a cambiare ancora una volta la geografia interna dell’Udc.
Più che in un partito, nell’Udc ligure sembra di essere al Grand Hotel. Di (...)
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.