Accordo Fiat-Ibm

Ibm assume la gestione di una parte significativa delle attività di Information Technology (It) e dei progetti legati alla trasformazione dei processi di business di Fiat, per i prossimi nove anni. La casa automobilistica e Ibm hanno annunciato ieri l’accordo nell’area dell’It del valore di circa 200 milioni all’anno. L’azienda di Torino esce da Global Value, la joint venture paritetica creata nel 2001. Il nuovo accordo garantirà a Fiat «la governance delle attività informatiche e l’utilizzazione delle tecnologie più avanzate».

Commenti