Ad Artimino alla scoperta di Sua maestà il Carmignano

Già polo sacro nel periodo etrusco - VII secolo a.C. - Artimino è un antico possedimento mediceo concepito sotto Cosimo I de' Medici come riserva di caccia. Oggi il complesso include, tra le altre cose, un'azienda agricola di 700 ettari dove si produce il nobile Carmignano D.O.C.G., così delizioso da piacere anche agli astemi, e un albergo 4 stelle immerso nel verde a lato della residenza medicea Villa La Ferdinanda, in quella che era la casa dei paggi e degli staffieri di corte. Il direttore di Villa La Ferdinanda, la signora Vania Pierini, incanta gli ospiti con il suo genuino piacere all'accoglienza. Tante attività proposte legate al territorio: visita alle tombe etrusche e alla necropoli di Prato di Rosello, vendemmia, raccolta delle olive e ricerca del tartufo, corsi di cucina regionale. Due notti in camera doppia con wine tasting e ingresso al museo archeologico a partire da 127 euro a persona. Info: www.artimino.com, tel. 055 875141; www.turismo.intoscana.it.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento