Addio Pasionaria La Timoschenko sfiduciata se va in ferie

Yulia Tymoshenko, sfiduciata dal Parlamento, se ne va in ferie, e Viktor Yanukovich si rimbocca le maniche per avere velocemente un nuovo governo. Il neo-presidente ucraino è riuscito ad ottenere il siluramento dell’ostinatissima rivale, con una mozione di censura che le sottrae la poltrona di premier e che apre la via alla formazione di un nuovo governo. Contro l’ex «pasionaria» si sono rivoltati una trentina di deputati che ancora due giorni fa sostenevano la coalizione di governo. La Tymoshenko così ha deciso di andarsene in ferie e cedere l’interim al vice premier Oleksandr Turchinov.