Allunaggio, dubbi e verità: i lettori si dividono

Gentili lettori, chi scrive è l'autore dell'articolo così duramente contestato nei commenti. Mi spiace per le reazioni suscitate, non era mia intenzione offendere l'intelligenza di alcuno. Né io in quanto autore dell'articolo né il Giornale che ospita il mio pezzo ha mai sposato la tesi complottista. All'interno di una pagina dedicata ai 40 anni dall'allunaggio (con un'intervista molto seria a un astronauta del Programma Apollo) sè è deciso di aggiungere un pezzo nel quale si dà conto che il 20% degli americani hanno dubbi sulla missione del 1969. Per quanto folle sia il dato, rimane - a nostro avviso - una notizia curiosa. Nessuno di noi, qui al Giornale, crede alla truffa. Io per primo. Ho solo raccontato alcuni dei motivi per i quali molti - ancora oggi - hanno dei dubbi. Se l'articolo può sembrare in qualche modo "vicino" alle tesi della cospirazione (e non voleva esserlo), significa che ho sbagliato il taglio e l'approccio. In questo caso, chiedo scusa ai lettori.
(l.m.)

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti