Analisi tecnica Nel breve periodo ci sarà una fase di oscillazioni

La fase di debolezza prevista dall’analisi tecnica si è manifestata su tutti i principali mercati finanziari complice la debolezza dell’euro. Il settore bancario, oggetto della proposta di Obama di contenere l’operatività delle banche commerciali, è stato il più colpito. Il Ftse-Mib future si è portato sotto il livello 23100 e ha trovato uno stop nella discesa in area 22400, con un minimo a 22385, chiudendo a 22565. Per la settimana entrante una delle ipotesi più accreditate potrebbe essere una ripresa con target 23300- 23500 il cui superamento sarebbe un nuovo segnale di forza. Nel breve periodo probabilmente il mercato resterà in una fase di oscillazione intorno a questi valori ma non di marcata negatività, in quanto si trova in un quadro positivo di medio periodo.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.