Arriva la cedola da 6,3 milioni

La Simest chiude il bilancio 2009 con un utile netto a 10,5 milioni, un margine operativo a 19,5 milioni e ricavi a 44,2 milioni. Si tratta dei risultati più elevati dall’inizio dell’attività, sottolinea la finanziaria pubblico privata che promuove lo sviluppo delle imprese italiane all’estero. I dati approvati dall’assemblea degli azionisti sono tutti positivi. «Un risultato ancora migliore dello scorso anno», ha commentato l’amministratore delegato e direttore generale, Massimo D’Aiuto. «Ciò consente a Simest di distribuire un dividendo di 6,3 milioni di euro». Molto soddisfatto del risultato di bilancio anche il presidente della Simest, Giancarlo Lanna: «In pieno dibattito sugli enti inutili abbiamo dimostrato di essere un ente utile», ha dichiarato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti