«Baarìa» fa litigare Galan e Lombardo

Il Veneto attacca, la Sicilia risponde. L’oggetto del contendere, al centro dell’ennesima polemica tra Nord e Sud, è Baarìa, il nuovo film di Giuseppe Tornatore, presentato al Festival del cinema di Venezia. Giancarlo Galan, presidente del Veneto ha accusato la Sicilia di aver «sprecato» quattro milioni di euro per finanziare la pellicola. «Non credo - ha dichiarato - che nella mission di una regione ci sia la produzione di film che entrano nel circuito commerciale». Ribatte Raffaele Lombardo, governatore siciliano: «Il fatto che la Sicilia abbia occupato il posto d’onore al festival di Venezia, nella “sua” laguna, è probabilmente alla base della scomposta reazione del governatore del Veneto. La sua nota fobia per tutto ciò che viene prodotto al di sotto del Po, non può bastare a giustificare affermazioni tanto gravi quanto infondate. Non abbiamo infatti erogato un solo euro proveniente da fondi regionali per finanziare Baarìa».