La banca milanese sale su voci di aggregazioni

Il ritorno delle voci sulla creazione di una «superpopolare» fa correre in Borsa il titolo della Popolare di Milano salita ieri del 2,9% . «Le voci che spingono all’acquisto sono sempre quelle - spiega un operatore di una Sim milanese - ovvero un’aggregazione fra Popolare Milano e una grande popolare del Nord come Popolare Verona e Novara». Un progetto smentito dai vertici della banca milanese che tuttavia hanno parlato della necessità di un’aggregazione delle banche Popolari, mentre anche ieri l’amministratore delegato della Verona e Novara Fabio Innocenzi ha ribadito che non ci sono dossier sul tavolo per acquisizioni. Bpm ha annunciato inoltre che nel cda del prossimo 5 luglio deciderà con chi stabilire un accordo di bancassicurazione fra Toro, Lloyd e Fondiaria. Il titolo è ritornato a correre avvicinandosi al massimo dell’anno a 8,73 euro.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.