Berlusconi ai ministri: "Evitate le risse in tv"

Il premier insiste con i suoi ministri al vertice dell'esecutivo: niente ospitate e presenzialismo. "Andate in televisione solo per comunicare qualcosa di importante. Ed evitate i programmi che si trasformano in risse"

Roma - Repetita iuvant. Il premier tiene le briglie ai suoi ministri che scalpitano per trovare qualche mezz'ora da protagonisti in tlevisione. "Evitate le risse in tv, andare in televisione per scontrarsi non ha senso". È questo l'invito che Silvio Berlusconi ha fatto ai ministri durante la riunione dell'esecutivo a palazzo Chigi. Il premier - spiegano fonti governative - ha sottolineato che in alcune trasmissioni "si cerca solo lo scontro" e per questo motivo ha esortato gli esponenti dell'esecutivo a non partecipare a "duelli verbali" in tv.

La strategia Il presidente del Consiglio sconsigli ai suoi ospitate e presenzialismo troppo frequente sul piccolo schermo. "Andate soltanto se dovete comunicare qualcosa di importante" ha osservato. Berlusconi ha fatto riferimento ad una puntata di Ballarò a cui era presente il leader dell’IdV, Antonio Di Pietro, per spiegare che "ci sono alcuni politici che vogliono solo la rissa".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.