Blitz Sequestrati al clan dei Casalesi appartamenti e quote societarie

DEVOTI Un clan fece restaurare un quadro della Vergine e la chiamò «Signora della camorra»

Società, appartamenti, quote societarie e rapporti bancari rappresentano il patrimonio sequestrato a Paolo Diana, il 67enne imprenditore del Casertano, indicato da 11 collaboratori di giustizia come fiancheggiatore dei Casalesi. Il valore complessivo è di 15 milioni di euro mentre le disponibilità finanziarie sulle quali poteva fare affidamento erano di altri 2 milioni e 500mila euro. I beni sottoposti a sequestro dal Gico della Finanza di Napoli sono 5 società e 3 ditte individuali; 43 immobili di cui 24 in provincia di Caserta e 19 in provincia di Roma; quote di proprietà di ulteriori 27 immobili di cui 24 nel Casertano e 3 nel Lazio; 8 automezzi; 9 quote societarie e 103 rapporti bancari e assicurativi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti