Bondi chiede i danni Al via guerra legale

Parmalat-Unicredit

Guerra legale tra Unicredit e Parmalat. Il commissario straordinario, Enrico Bondi, ha chiesto in questi giorni alla banca di Piazza Cordusio 4,4 miliardi di euro come risarcimento danni per le emissioni di bond del gruppo di Parma in cui la banca ha operato come lead e co-lead manager. In risposta, Unicredit, impegnata proprio in questi giorni nell’operazione Hvb, ha annunciato l’intenzione di avviare azione legale. Unicredit non prevede di operare accantonamenti sulla richiesta di Bondi. Intanto le attività brasiliane di Parmalat sono state ammesse alla procedura di «Recuperacao Judicial» ai sensi della nuova normativa fallimentare entrata in vigore nel Paese sudamericano. Pertanto dovranno essere presentati nuovi piani di ristrutturazione in base alla nuova procedura rispettivamente entro il prossimo 3 settembre e l’8 settembre, per essere definiti e approvati con i creditori non oltre i quattro mesi successivi.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.