Bossi alle prese coi malumori leghisti «Tranquilli, il federalismo sono io»

Umberto Bossi a Pontida, sotto un diluvio universale ha placato i malumori dei suoi assicurando: il federalismo sono io, e non Aldo Brancher. Saranno anche amici, ma la nomina del nuovo ministro ha lasciato di stucco il Senatùr e basito il popolo padano. Bossi non ne fa mistero: «Non è vero che Berlusconi mi ha tolto le deleghe. Il ministro delle Riforme sono io e il federalismo lo facciamo in coppia io e Calderoli. Non è cambiato niente, da noi c’è spazio e gloria per tutti. A Brancher è stato dato il decentramento, non il federalismo».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti