BRACCIO DI FERRO

È braccio di ferro tra i due «blocchi» dopo il rapporto sul nucleare iraniano diffuso martedì dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea). Da una parte Francia e Gran Bretagna, che in un comunicato si dicono favorevoli a «sanzioni nuove e forti» contro Teheran se «rifiuta di cooperare sul dossier nucleare». Dall’altra la Russia, che esprime allarme per il tentativo di usare politicamente il rapporto, con l’obiettivo di bloccare gli sforzi di trovare una soluzione diplomatica. Un comunicato del ministero degli Esteri sottolinea che nel rapporto non ci sono dati fondamentalmente nuovi. Si tratta, si precisa, di una collezione di fatti ben noti a cui si dà deliberatamente una intonazione politica. In mezzo ai due contendenti, per ora, gli Stati Uniti, che vogliono riflettere su come esercitare una possibile «pressione supplementare».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti