La buona cucina delle sorelle Simili

La realtà va oltre il cognome che portano: le sorelle Simili, con la esse maiuscola, Margherita e Valeria, non solo sono simili tra loro nel senso di affini, ma sono pure gemelle. Bolognesi, figlie di fornai, iniziarono a lavorare nella bottega di famiglia subito dopo la fine della guerra, nel 1946. Per quarant’anni perché nell’86 decisero di cambiare orizzonte, impegnandosi nell’insegnamento del buon cibo fino ad aprire nell’89 la loro scuola di cucina, sempre a Bologna. Sono letteralmente decollate, quanto a fama e anche in senso letterale visto che a inizio terzo millennio hanno chiuso la loro creatura, iniziando a tenere lezioni ovunque nel mondo. Per fortuna hanno anche scritto libri importanti, tutti per Vallardi: Pane e roba dolce riflette la vita da fornaie, Sfida al mattarello l’anima emiliana e ora La buona cucina di casa, «pasta, pietanze e altre ricette per la tavola quotidiana». Ricette da mandare a memoria, peccato per la qualità delle foto a colori.