Burlando: Ecco perché mi faccio lo yacht

di Ferruccio Repetti

E la nave va! Col vento in poppa e col nulla osta della Capitaneria di porto, sulle (sedicenti) rotte della «pubblica utilità». Cercando di sfidare i marosi sollevati dalle malelingue - si fa per dire - che ne vorrebbero conoscere crociere (private) e spese (rigorosamente a carico della comunità). La nave, di vera e propria nave si tratta, è quella del governatore-skipper Claudio Burlando. Il quale, come abbiamo scritto mercoledì su queste pagine, ha chiesto l’affidamento in custodia del super-yacht «M.Y. Limoncello», quasi un hotel di charme galleggiante costruito negli anni Ottanta dai cantieri Benetti, 35 metri e mezzo di lussuosità, arredi da Emirati arabi e un pieno da 200 litri di gasolio ogni ora di movimento bordesando bordesando...
Ebbene, proprio ieri la Capitaneria ha dato risposta positiva all’istanza presentata dal presidente della Regione Liguria, (...)

Commenti