C’era il celeste alito d’un giglio

C’era il celeste alito d’un giglio
alla finestra e il dondolio di note
chissà dove nate e poi perse nella pena
di un bianco arrivederci nella
cantilena d’offerte cartacee o di ricordi
presi a prestito da un robivecchi. La catena
dei dissidi diventata scalo merci di
troppi ritardi e pioveva e il
marcio dell’attesa arenata negli sguardi
appassiti e sgomenti d’una chiesa
parata a festa: in un attimo fu tutto
perduto nel grido d’un delfino
poverino arrivato smarrito nel rumore
di guasti accenti nel fulgore
d’un errore commesso dalle leggende.

DANTE MAFFIA è nato in Calabria nel 1946. Vive a Roma. Poeta, narratore e saggista è tradotto in molte lingue. Ha vinto i maggiori premi italiani per la poesia e nel 2004 il Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi lo ha in insignito della Medaglia d’oro come Benemerito della Cultura.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.